Newsletter

Il 29 gennaio il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG ha presentato oggi presso Villa dei Cedri a Valdobbiadene, la prima edizione del Rapporto di sostenibilità della Denominazione.

Il rapporto, curato dal CIRVE Centro interdipartimentale per la ricerca in viticoltura e enologia, in particolare dal team del professore Eugenio Pomarici, è stato illustrato alla presenza del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, del Senatore Luca De Carlo e ha anticipato il confronto “Rigenerare il presente, Ripensare il futuro” tra Ermete Realacci Presidente Fondazione Symbola, Don Andrea Forest, Delegato vescovile per la pastorale sociale e la cura del creato; Fabio Piccoli, direttore responsabile di Wine Meridian; Stefano Soldan, Presidente IPA Terre Alte Marca Trevigiana.

Il documento del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG fotografa una Denominazione già sensibilizzata verso tematiche ambientali e sociali. Dall’uso controllato dei prodotti fitosanitari, ad esempio avvalendosi di metodi e strumenti di analisi e monitoraggio come le capannine metereologiche, installate dal 31,4% delle case spumantistiche, alla consultazione dei Bollettini di difesa del
Consorzio, utilizzati dal 70,3% degli imbottigliatori e dal 76,7% delle aziende viticole, si utilizzano sempre più diffusamente sistemi per gestire gli interventi in vigneto nel modo più efficace e misurato.

> Scopri di più

> Guarda il servizio ANSA 

> Scarica il rapporto

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti