Newsletter

Le Marche e il nuovo made in Italy. Appuntamento promosso dalla Fondazione Symbola in collaborazione con Legambiente e Provincia di Ascoli Piceno.

Lunedì 23 gennaio 2006
ore 9,30

presiede e introduce
Massimo Rossi - Presidente provincia Ascoli Piceno

intervengono
Fabio Renzi - Segretario generale Symbola
Antonio Cianciullo Giornalista, inviato di La Repubblica

ne discutono
Dante Bartolomei - Presidente ASTERIA
Federico Vitali - Presidente FAAM
Giovanni Lucci - Presidente Frigotecnica internazionale
Ido Perozzi - Presidente Vinea
Italo Cocci - Amministratore delegato Belsito
Luigino Quarchioni - Presidente Legambiente Marche
Avelio Marini - Assessore provinciale Attività produttive
Silvano Lattanzi - Imprenditore calzaturiero
Simone Mariani - Presidente gruppo giovani imprenditori Assindustria AP
Vincenzo Spinosi - Produttore maccheroncini Campofilone

conclude
Ermete Realacci - Presidente Fondazione Symbola

 

ISCRIZIONE

Sei interessato ai temi della sostenibilità, innovazione e cultura? Iscriviti al sito di Fondazione Symbola e scopri i vantaggi. Potresti avere accesso a risorse esclusive quali rapporti, studi e documenti che Symbola pubblica periodicamente su argomenti legati alla qualità e alle eccellenze italiane. Inoltre, potresti avere la possibilità di entrare in contatto con una comunità di professionisti, aziende, enti e istituzioni che condividono valori e obiettivi legati alla sostenibilità e all’innovazione.


Non perderti la newsletter della Fondazione per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi, come rapporti, articoli di approfondimento e interviste con esperti, direttamente nella tua casella di posta. Resta informato sugli eventi e le conferenze organizzate da Symbola in collaborazione con altre organizzazioni, istituzioni e aziende. Uno strumento prezioso per mantenersi informati e connessi su un modello di sviluppo sostenibile e di qualità.


Aderisci al Manifesto di Assisi per essere parte di un movimento significativo che lavora per un futuro più sostenibile e responsabile, contribuendo attivamente al benessere sociale, economico e ambientale. Una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per questo più capaci di futuro.

Devi accedere per poter salvare i contenuti