Newsletter

È il giorno del "Manifesto", c'è il presidente Conte con Sassoli, i francescani del Sacro Convento e Symbola

L'ultimo dato di Legambiente mette paura: da Perugia a Città di Castello le città soffocano per lo smog

A Perugia e a Terni la fonte principale di polveri è il traffico dei mezzi a motore, mentre a Città di Castello sono gli impianti di riscaldamento. E finché non piove il bilancio inevitabilmente peggiora, giorno dopo giorno. L'unica risposta possibile all'emergenza saranno il blocco del traffico nei centri e le ordinanze contro l'accensione di stufe e caminetti: un palliativo, in attesa della pioggia. Malattie cardiache e ictus sono le più comuni patologie che causano morti premature delle persone dovute all'inquinamento atmosferico, seguite da malattie polmonari e cancro ai polmoni. Oltre all'impatto sanitario e ambientale, l'inquinamento causa anche un danno economico. Studi recenti hanno stimato come il costo totale dell'inquinamento atmosferico dovuto al traffico stradale oscilli tra i 67 e gli 80 miliardi di euro, il 75-83% del quale è dovuto alle emissioni dei veicoli diesel. Di ambiente si parlerà oggi ad Assisi dove si ritroveranno i promotori di quello che a tutti gli effetti vuole essere un nuovo punto d'appoggio per una vera svolta green nazionale.

CONTINUA A LEGGERE
Assisi capitale della svolta verde - Massimiliano Camilletti | Il Messaggero - Ed. Umbria

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti