Newsletter

Enel è una multinazionale dell’energia e un operatore integrato leader nei mercati globali dell’energia e delle rinnovabili. Per consolidare la posizione di leader nella transizione energetica, Enel, spostando lo sguardo al medio e lungo periodo, investe nelle rinnovabili e nelle reti smart che le abilitano, creando valore condiviso che porta benefici non solo al Gruppo ma anche alle comunità. Guidare la transizione è una sfida ambiziosa, che non si può sostenere da soli: Enel lo sa e affronta il cambiamento attraverso una rete orizzontale di partner con cui contribuire a raggiungere, in maniera congiunta, gli obiettivi 2030. Infatti Enel è un esempio di impresa coesiva, capace di stringere legami win-win con tutti gli attori del suo ecosistema: dalla filiera ai clienti, dai dipendenti al mondo scientifico e della ricerca, dal terzo settore alla finanza. Ne sono prova lo “Statuto della Persona”, per garantire il benessere delle sue persone e il portale Open Innovability – basato su un metodo che unisce open innovation e sostenibilità – per unire le forze nel raggiungimento della decarbonizzazione e sostenibilità del Pianeta.

Tra gli alleati di Enel c’è una vasta partecipazione del terzo settore, presente in centinaia di progetti di sostenibilità attivati in Italia. Anche qui ci sono vantaggi per entrambi gli attori coinvolti: Enel porta knowledge al terzo settore e lo supporta nel raggiungimento degli obiettivi condivisi, il terzo settore restituisce ad Enel un’intelligenza sociale e la conoscenza dei territori dove il Gruppo opera, permettendo un ascolto costante. Inoltre Enel, per supportare uno sviluppo green come leader delle rinnovabili, promuove una visione di mondo sostenibile a 360 gradi, dalle abitudini di consumo fino ai modelli imprenditoriali. Enel è infatti cosciente che serve un cambiamento culturale, a partire dalle prossime generazioni: in questo la collaborazione con il terzo settore si rivela ideale per formare e informare su tematiche di ambiente e sostenibilità la società civile, ingaggiandola nella sua sfida.

“Energie per Crescere” è il programma creato da Enel coordinato dall’Associazione ELIS (non profit che forma al lavoro con attenzione a chi è socialmente ed economicamente svantaggiato) per rispondere al mismatch lavorativo e creare tecnici specializzati necessari alla transizione energetica, che Enel può assorbire nel suo indotto. In poco più di un anno sono stati formati 3.088 ragazzi nel programma Reti, di cui 1.563 già assunti e oltre 180 aziende coinvolte in Italia, con il supporto di 11 Istituti di Formazione e 9 Agenzie per il lavoro. Sempre con ELIS il progetto “School4Life”, contro l’abbandono scolastico, che entro il 2023 coinvolgerà oltre 15.000 studenti di scuole medie e superiori di tutta Italia, per diffondere maggiore consapevolezza sulle opportunità di lavoro offerte dalla transizione energetica. Enel, inoltre, ha co-progettato con la Fondazione ITS di Macomer, in provincia di Nuoro, un percorso innovativo su rinnovabili ed efficienza energetica.

“Partiamo con il piede giusto” è il progetto di Fondazione Attua ed Enel per valorizzare il territorio che ospita la centrale idroelettrica “Domenico Cimarosa” di Presenzano (CE) in ottica di turismo sostenibile e affidare il centro visite alla comunità, attraverso un partenariato tra diversi stakeholder locali.

“Biodiversity4young” è invece l’iniziativa realizzata con Legambiente e rivolta alle scuole superiori per coinvolgere con attività teoriche e di osservazione sul campo le giovani generazioni nella conoscenza e protezione della biodiversità, nonché per far conoscere l’impegno di Enel in questo ambito.

Solo pochi esempi che svelano uno dei mantra dietro il successo di Enel: per vincere le grandi sfide ed essere leader nelle rinnovabili, bisogna sapere che le grandi sfide si vincono insieme.

www.enel.com

Fonte: https://corporate.enel.it/it/storie/a/2023/06/giornata-mondiale-vento-vantaggi-opportunita

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti