Newsletter

Expo invaso dai colori di Patch for Future, campagna promossa da Symbola per gli obiettivi del Millennio delle Nazioni Unite


Si aggiunge un nuovo tassello alla campagna Patch for Future: è stato inaugurato il corner Patch for Future nei Giardini dell’ONU; presenti al taglio del nastro rappresentanti di Symbola e KIP, promotori della campagna ispirata agli obiettivi del Millennio, e importanti personalità internazionali.

Dinnanzi ad un pubblico internazionale di alto profilo, si è inaugurato martedì 22 settembre il corner Patch for Future a Expo Milano, lo spazio che porterà all’interno dell’esposizione universale la campagna promossa da Symbola – fondazione per le qualità italiane, insieme a KIP International School. Dedicata ai più giovani e ispirata agli Obiettivi del Millennio dell'Onu, Patch for Future ricorre ad arte e creatività per sensibilizzare i ragazzi su temi importanti come sostenibilità, lotta alla povertà, sviluppo sostenibile, futuro del pianeta e da ieri coinvolge con le stesse finalità anche i visitatori di Expo Milano 2015.

Dopo la presentazione del progetto Patch for Future nel teatro del padiglione di KIP, il parterre di ospiti e pubblico si è diretto negli antistanti Giardini dell’Onu per assistere al taglio del nastro del nuovo corner dedicato all’iniziativa, progettato e realizzato dagli sponsor tecnici Summit VAI e GB Grafica.

Presenti all’inaugurazione Franco Pasquali e Domenico Sturabotti di Symbola, Luciano Carrino di KIP International School, l’artista Howtan Re, il presidente della rete mondiale delle agenzie ILS LEDA Giancarlo Canzanelli e molte personalità internazionali di alto profilo come Alfredo Lazarte, co-direttore dell'area strategica "Lavoro decente nell'economia rurale” dell'ILO, Clara Marshall responsabile del programma "Men and Biodiversity" dell'UNESCO, il segretario generale del Ministero senegalese "Donne, famiglia e infanzia" Sydi Gueye, il rappresentante del governo del Mali Mohamed Sidibe.

Gli autorevoli ospiti hanno voluto contribuire alla campagna Patch for Future decorando a loro volta uno dei quadrati di stoffa presenti nel corner, e forniti da Confindustria Prato, per lasciare un messaggio di speranza nel domani.

I tanti visitatori di Expo Milano, grandi e piccini, hanno poi dato il via ad un’invasione colorata di patch che l’artista Howtan Re utilizzerà infine per realizzare la grande opera The Globe, simbolo della campagna, la cui presentazione avverrà ad ottobre, in concomitanza con la premiazione dei vincitori del concorso Patch for Future riservato alle scuole.

Patch for Future è l'iniziativa promossa da Symbola - Fondazione per le qualità italiane (new.symbola.net) in collaborazione con la KIP International School (www.kipschool.org), in partnership con Leresa e IOV Italian Organic Vegetables, veicolata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, nata da un'idea dell'artista Howtan Re (www.howtanre.com).

Symbola è una fondazione nata nel 2005 con l'obiettivo di promuovere un nuovo modello di sviluppo orientato alla qualità, in cui si fondono tradizione, territorio, ma anche innovazione tecnologica, ricerca, design. In poche parole, la soft economy: un'economia della qualità in grado di coniugare competitività e valorizzazione del capitale umano, crescita economica e rispetto dell'ambiente e dei diritti umani, produttività e coesione sociale. Un modello di economia e società che l'Italia, approfittando della vetrina dell'Expo 2015, può presentare al mondo.

KIP International School è un'organizzazione indipendente che favorisce la collaborazione tra governi nazionali, governi regionali e locali, Sistema delle Nazioni Unite, organizzazioni multilaterali, università, fondazioni e altre organizzazioni pubbliche e private per promuovere la conoscenza, le innovazioni, le politiche, le ricerche-intervento e la formazione in coerenza con gli obiettivi e i valori della Piattaforma del Millennio delle Nazioni Unite. La KIP International School è impegnata a Expo 2015, nella gestione del Padiglione S01, dal titolo Territori Attraenti per un Mondo Sostenibile e lancerà ad ottobre 2015 la costituzione del Comitato di promozione di un Sistema mondiale di cooperazione per lo sviluppo dei territori.

scelti per te

Il 93% delle produzioni tipiche nazionali che si consumano nasce nei comuni italiani con meno di cinquemila abitanti, un patrimonio di gusto e biodiversità che fa da traino anche al turismo, con 2 italiani su 3 (65%) tra coloro che andranno in vacanza che visiteranno un borgo nell’estate 2024, secondo Ixe’. È quanto emerge dallo studio Coldiretti/Symbola su “Piccoli comuni e tipicità”. Il rapporto vuole raccontare un patrimonio enogastronomico del Paese custodito fuori dai tradizionali circuiti turistici, valorizzato e promosso grazie alla legge n.158/17, a prima firma Realacci, con misure per la valorizzazione dei Piccoli Comuni.

Il rapporto analizza e racconta i fattori più significativi della competitività del nostro Paese, con particolare attenzione verso gli aspetti che non vengono colti dagli indicatori economici più diffusi, sottolineando l’importanza della collaborazione per le imprese. La coesione migliora il legame e il radicamento nelle comunità e nei territori, accresce il senso di appartenenza e soddisfazione di vita dei dipendenti, il coinvolgimento e il dialogo con i clienti.

“Acqua futura” è il titolo dell’appuntamento promosso in collaborazione con Gruppo Tea all’interno del Seminario di Mantova di Fondazione Symbola e durante il quale è stato conferito un riconoscimento all’impegno civile sull’acqua alla Cooperativa C.A.B.Ter.Ra per essersi offerta, durante l’alluvione in Romagna nel 2023, di far allagare centinaia di ettari dei suoi terreni per salvare Ravenna, la sua comunità, i suoi mosaici. Uno straordinario esempio di solidarietà e senso civico, di impegno e sacrificio per il bene del proprio territorio, martoriato da una calamità naturale. All’interno del dibattito, al quale hanno partecipato i “Nobel” dell’Italia Riccardo Valentini, Past – President SISC e Andrea Rinaldo, Ordinario di Costruzioni idrauliche all’Università di Padova, si è evidenziato che l’acqua è una risorsa limitata e a questo si aggiungono gli effetti della crisi climatica, che agiscono direttamente sul ciclo idrologico e sulla disponibilità di risorsa idrica.

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Sei interessato ai temi della sostenibilità, innovazione e cultura? Iscriviti al sito di Fondazione Symbola e scopri i vantaggi. Potresti avere accesso a risorse esclusive quali rapporti, studi e documenti che Symbola pubblica periodicamente su argomenti legati alla qualità e alle eccellenze italiane. Inoltre, potresti avere la possibilità di entrare in contatto con una comunità di professionisti, aziende, enti e istituzioni che condividono valori e obiettivi legati alla sostenibilità e all’innovazione.


Non perderti la newsletter della Fondazione per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi, come rapporti, articoli di approfondimento e interviste con esperti, direttamente nella tua casella di posta. Resta informato sugli eventi e le conferenze organizzate da Symbola in collaborazione con altre organizzazioni, istituzioni e aziende. Uno strumento prezioso per mantenersi informati e connessi su un modello di sviluppo sostenibile e di qualità.


Aderisci al Manifesto di Assisi per essere parte di un movimento significativo che lavora per un futuro più sostenibile e responsabile, contribuendo attivamente al benessere sociale, economico e ambientale. Una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per questo più capaci di futuro.

Devi accedere per poter salvare i contenuti