Newsletter

La Fondazione Borsalino, nata nel 2008 con l’obiettivo di riallacciarsi alla tradizione di ricerca e di mecenatismo della Borsalino S.p.A. storica azienda di cappelli attiva ad Alessandria dal 1857, aderisce a Symbola-Fondazione per le qualità Italiane.
Pensata come uno strumento efficace per dare continuità agli interventi culturali intrapresi dall’azienda nel 2003, ha tra i suoi principali obiettivi la valorizzazione del patrimonio culturale e aziendale della “Borsalino Giuseppe & Fratello S.p.A”, attraverso lo studio dell’archivio storico Borsalino e la promozione del Museo del Cappello Borsalino di Alessandria, inaugurato nel 2006, in collaborazione con il Comune di Alessandria.
In particolare, il mantenimento di un processo produttivo unico, che prevede per la realizzazione del classico Borsalino 50 passaggi lavorativi e 7 settimane di lavoro, ha determinato la consapevolezza di gestire oltre a un prodotto un bene culturale, i cui contenuti vanno conservati e attualizzati per rispondere alle esigenze della contemporaneità, nonché della collettività.

Le iniziative sostenute dalla Fondazione Borsalino spaziano, attraverso l’adozione di uno sguardo multidisciplinare, dall’arte contemporanea alla cultura d’impresa; dalla valorizzazione del patrimonio storico della Borsalino allo studio delle relazioni tra il copricapo e la società del nostro tempo; dalla ricerca di nuove tecnologie e materiali per il cappello alla formazione nel settore sartoriale e della moda, nonché il sostegno della cultura dell’artigianalità e del Made in Italy.

“L’ingresso della Fondazione Borsalino in Symbola rappresenta un grande arricchimento per la nostra Fondazione ” – dichiara Ermete Realacci, Presidente di Symbola – “la Borsalino oltre ad essere tra le realtà imprenditoriali che hanno contribuito a costruire nel mondo il mito del made in italy, ha da sempre coltivato i valori di fondo che animano la nostra fondazione: qualità, rispetto del territorio, responsabilità di impresa”.

“Il cappello oltre ad essere un accessorio della moda, è metafora di ció che distingue e rende unico l’individuo - afferma Roberto Gallo, Amministratore Delegato della Borsalino S.p.A.- Siamo convinti che dal sostegno alla ricerca non allineata possano provenire i progetti piú innovati, gli unici in grado di garantire oggi la vitalità della creatività.
L’adesione a Symbola è il gesto di fiducia riposto nella possibilità per le imprese di crescere insieme non guardando a ritorni monetari immediati, ma puntando tutto sulla qualità e su valori immateriali senza prezzo. Oggi piú che in passato diventa fondamentale il valore del network, cosí come il recupero di rapporti umani alla base di ogni possibile crescita”,

 

Instagram
condividi su
Fondazione Borsalino aderisce a Symbola
Fondazione Borsalino aderisce a Symbola

scelti per te

Accelerare la transizione verde e sostituire i combustibili fossili oltre a contrastare la crisi climatica ci rende più liberi dalla dipendenza dal gas e petrolio di importazione. Dipendenza che stiamo pagando pesantemente a seguito della guerra scatenata dall’invasione dell’Ucraina. Esiste già oggi un’Italia che affronta la sfida alla crisi climatica. Secondo il rapporto GreenItaly di Fondazione Symbola e Unioncamere circa un terzo delle imprese (510 mila) negli ultimi cinque anni hanno investito sul green in Italia innovano di più, esportano di più, producono più posti di lavoro: 3,2 milioni di greenjobs.

Fondazione Symbola, Deloitte Private, POLI.design, ADI in collaborazione con Comieco, AlmaLaurea, CUID, con il patrocinio del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del ministero delle Imprese e del Made in Italy hanno presentato oggi i risultati del report “Design Economy 2024”, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza del valore del design per la competitività del sistema produttivo nazionale. Hanno presentato il rapporto presso l’ADI Design Museum di Milano, Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola; Ernesto Lanzillo, Deloitte Private Leader Italia; Luciano Galimberti, presidente ADI; Cabirio Cautela, CEO POLI.design; Domenico Sturabotti, direttore della Fondazione Symbola; Antonio Grillo, design director Tangity Design Studio - NTT Data; Maria Porro, presidente Salone del Mobile; Marco Maria Pedrazzo, designer manager; Susanna Sancassani, managing director METID - Politecnico di Milano; Francesco Zurlo, preside della Scuola del design Politecnico di Milano; Lorenzo Bono, responsabile Ricerca e sviluppo Comieco; Adolfo Urso, ministro delle Imprese e Made in Italy.

Il rapporto “Il valore dell'abitare. La sfida della riqualificazione energetica del patrimonio edilizio italiano” promosso da CRESME, Fondazione Symbola, Assimpredil Ance e European Climate Foundation è stato presentato oggi da Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola; Regina De Albertis, presidente Assimpredil Ance; Lorenzo Bellicini, direttore CRESME; Virginio Trivella, consigliere Delegato Efficienza energetica Assimpredil Ance; Piero Petrucco, vice presidente FIEC e vicepresidente Centro Studi ANCE; Fabio Stevanato, direttore Programma Italia European Climate Foundation; Marco Osnato, presidente Commissione Finanze; Patrizia Toia, vicepresidente ITRE commissione per l’industria, la ricerca e l’energia; Roberta Toffanin, consulente del Ministro dell’Ambiente e della sicurezza energetica.

Le Giornate FAI di Primavera sono un esempio bello ed efficace di quanto può fare la società civile organizzata per il nostro Paese. Il patrimonio storico-culturale italiano, la natura, la bellezza sono tratti importanti della nostra identità e sono fondamentali anche per la coesione delle comunità e per la forza e attrattività di larga parte della nostra economia.

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti