Newsletter

Nuove eccellenze del made in Italy entrano nel forum della fondazione: G. Inglese Sartoria, Pilosio e Fondazione Brunello Cucinelli.

Angelo Inglese, il sarto di Ginosa di Puglia che ha fatto della sartoria un’arte, aderisce al forum delle eccellenze italiane La Sartoria Inglese è una delle firme delle migliori produzioni nazionali di qualità. Un’impresa che grazie all’ispirazione del suo fondatore ha fatto della qualità totale - che si nutre di legami col territorio, di cura del capitale umano, di innovazione e valorizzazione delle tradizioni – la sua missione. La formula della Sartoria 100% italiana, basata su bellezza, tradizione coiungata all’innovazione, creatività, è così efficace che proprio dal laboratorio di Ginosa di Puglia proveniva la camicia indossata dal principe d’Inghilterra William il giorno del suo matrimonio. 

Fa il suo ingresso nel forum Symbola anche la Fondazione Brunello Cucinelli, creata dal re italiano del cashmere, presidente dell’azienda emblema del saper fare italiano apprezzato nel mondo grazie alla capacità unica di distillare bellezza e cultura nei propri prodotti. E che ha l'intento di estendere e approfondire in maniera concreta gli obiettivi e gli ideali che nel corso degli anni si sono formati e hanno alimentato l'aspirazione umanistica nata a Solomeo. Recuperando il valore del rapporto tra il luogo di nascita, la vita e l'azione dell'uomo, la Fondazione vuole operare in maniera diretta nella direzione dei valori umani, intesi come relazione tra le persone e le diverse attività che animano la società degli uomini. 

Nel settore dell’edilizia e delle costruzioni è sinonimo di eccellenza made in Italy e aderisce a Symbola. Pilosio Spa, con circa 200 addetti e una presenza capillare nei cinque continenti, Pilosio offre soluzioni innovative e di qualità alle aziende di costruzioni di tutto il mondo. Un’azienda che si nutre di legami col territorio, di cura del capitale umano, che si lascia ispirare da istanze universali come la cultura e la solidarietà. E che non a caso ha rafforzato la propria vocazione all’internazionalizzazione promuovendo il Pilosio international Building Peace Award. Un evento pensato, come ha spiegato lo stesso CEO di Pilosio Dario Roustayan, per celebrare chi costruisce nel mondo contribuendo a migliorare la vita delle persone. Un riconoscimento che negli anni è stato assegnato, tra gli altri, a Mario Cucinella per il progetto ‘A Green School for Gaza’ e all’architetto inglese Cameron Sinclair, fondatore di Architecture for Humanity e oggi direttore della Jolie-Pitt Foundation per la ricostruzione di Haiti. Quest’anno premierà a Venezia alla presenza dell’ex Segretario Generale ONU Kofi Annan, il 12 settembre, la ghanese Samia Nkrumah per il progetto relativo alla costruzione di una biblioteca intitolata al lascito di Osagyefo Dr. Kwame Nkrumah, indimenticato padre fondatore del Ghana libero e democratico.

 

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti