Newsletter

Bologna, 8 febbraio 2018 – Il lato più verde dell'economia italiana, con il suo volto etico e il suo immenso potenziale in termini di occupazione e competitività. Sono stati presentati questa mattina, nella cornice di un tempio della manifattura emiliana come l'Ima di Ozzano dell'Emilia, i confortanti risultati di 'Greenitaly 2017', l'ottavo rapporto sull'ecocompatibilità della nostra industria frutto del lavoro di Fondazione Symbola e Unioncamere, promosso in collaborazione con il Conai e nobilitato dal patrocinio del Ministero dell'Ambiente e dal contributo di Ecopneus. Moderatore, il direttore di Qn e il Resto del Carlino Paolo Giacomin.

I numeri illustrati dal presidente di Symbola, Ermete Realacci, e dal segretario generale di Unioncamere nazionale, Giuseppe Tripoli, che pongono il sistema industriale italiano fra i più virtuosi d'Europa quando si parla di investimenti nell'economia verde, fotografano, così, un'EmiliaRomagna all'avanguardia sul fronte dell'innovazione ecologica, quarta regione del Paese per numero assoluto di aziende che, nell'anno da poco concluso, hanno investito nella 'green economy' (29.480 imprese).

Instagram
condividi su
CONTINUA A LEGGERE
Green economy, Emilia Romagna all'avanguardia - Lorenzo Pedrini | Il Resto del Carlino

scelti per te

ricerche correlate

Campo non obbligatorio per persone fisiche

Devi accedere per poter salvare i contenuti