Newsletter

Nel 1997 la Città di Genova risponde ai nuovi bisogni del mercato del lavoro con il progetto Job Centre. Oggi, dopo oltre 20 anni, quello che era una proposta progettuale per orientare e gestire le risorse umane cittadine verso nuove professioni e imprenditorialità, è una società, protagonista della trasformazione della città della lanterna.

Come? Con azioni di ricerca sociale, progettazione, prestazione di servizi, consulenza, assistenza tecnica e trasferimento di metodologie nel campo dell’informazione, orientamento alla scelta, gestione delle risorse umane, e lavoro, sviluppo locale e sostegno all’imprenditorialità. In particolare è impegnato a sperimentare, promuovere e sviluppare processi, metodologie e servizi nel campo delle transizioni lavorative e della gestione delle risorse umane, dello sviluppo locale e della sostenibilità territoriale e per lo sviluppo professionale dei lavoratori indipendenti e la microimpresa.

In sintesi Job Centre oggi è un incubatore di idee e di crescita per le persone e le imprese della città: da fornire servizi per l’impiego e di accompagnamento delle imprese fino ad essere un incubatore di start up.

Job Centre ha gestito spazi di cittadinanza sul lavoro e le professioni, come la Città dei Mestieri, incubatori diffusi nelle aree più difficili della città, piani di sviluppo locale partecipativi, ricerche e bandi per sostenere l’industria creativa. Gestisce hub2work, piattaforma nata per connettere le start up con i bisogni di innovazione del territorio. Inoltre è vicino a particolati categorie di cittadini: con Nuove Energie Emergono dal Territorio, si rivolge ai giovani NEET, oppure con progetti per abilitare persone anziane nella capacità di usare il digitale come risorsa per accedere ai servizi.

In ultimo ha promosso l’Hackaton Blue come occasione generativa per creare percorsi di sostenibilità che intrecciano grandi e piccoli attori locali, a partire dalle caratteristiche dell'economia della città legata al mare e con una tradizione di grandi imprese. Un tassello di un percorso per innovare e generare i processi economici locali che culmina con la recente apertura nella città del Genova Blue District del quale è soggetto gestore, animando un ampio partenariato. Nei vecchi Magazzini dell’Abbondanza, luogo iconico adibito anticamente alla “raccolta delle scorte”, oggi nasce uno spazio di convergenza tra processi del territorio e risorse scientifiche, tecniche ed imprenditoriali nonché luogo di divulgazione aperto ai cittadini.  Da qui il Job Centre lavora per promuovere una idea di futuro basata sulla convinzione che puntare su cultura e innovazione mettendo al centro le persone sia la giusta via per uno sviluppo locale sostenibile.

Aderisce a Symbola con cui condivide questa idea di qualità e la visione che la cultura sia competitività e motore di sviluppo, sociale ed economico.  Job Centre è un investimento per la città, per accompagnare la città di Genova nel futuro.

ISCRIZIONE

Sei interessato ai temi della sostenibilità, innovazione e cultura? Iscriviti al sito di Fondazione Symbola e scopri i vantaggi. Potresti avere accesso a risorse esclusive quali rapporti, studi e documenti che Symbola pubblica periodicamente su argomenti legati alla qualità e alle eccellenze italiane. Inoltre, potresti avere la possibilità di entrare in contatto con una comunità di professionisti, aziende, enti e istituzioni che condividono valori e obiettivi legati alla sostenibilità e all’innovazione.


Non perderti la newsletter della Fondazione per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi, come rapporti, articoli di approfondimento e interviste con esperti, direttamente nella tua casella di posta. Resta informato sugli eventi e le conferenze organizzate da Symbola in collaborazione con altre organizzazioni, istituzioni e aziende. Uno strumento prezioso per mantenersi informati e connessi su un modello di sviluppo sostenibile e di qualità.


Aderisci al Manifesto di Assisi per essere parte di un movimento significativo che lavora per un futuro più sostenibile e responsabile, contribuendo attivamente al benessere sociale, economico e ambientale. Una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per questo più capaci di futuro.

Devi accedere per poter salvare i contenuti