Newsletter

Patrimonio UNESCO e dotata di un fascino unico, Venezia attira ogni anno visitatori da tutto il mondo, specialmente in occasione del carnevale, una tradizione millenaria che abbraccia ritualità religiosa, Commedia dell’Arte e svago mondano. Simbolo del carnevale è la maschera veneziana, elemento iconico della città. Kartaruga è un laboratorio artigiano che dal 1985 realizza maschere di pregio nel solco della tradizione, il cui nome deriva dall’unione delle parole “cartapesta” (materiale utilizzato per la creazione delle maschere) e “tartaruga”, dal nome dell’animale raffigurato sulla patera, il tradizionale rilievo in marmo della laguna, della prima sede del laboratorio. Riprendendo le tecniche dei maestri mascherai della Serenissima, ma innovandole negli abbinamenti cromatici e nelle forme, Kartaruga ha saputo affermarsi come uno dei più noti produttori di maschere, diventando il punto di riferimento non solo per i negozi, ma anche per le produzioni teatrali e cinematografiche. Il laboratorio, che realizza le tradizionali maschere veneziane come la Gnagna, la Bauta e la Moretta, e quelle classiche della Commedia dell’Arte, come Arlecchino, Pantalone e Brighella, è stato scelto per dare vita alle maschere di alcuni capolavori del cinema, come quelle indossate da Tom Cruise e Nicole Kidman in Eyes Wide Shut, il capolavoro di Stanley Kubrick del 1999. Per mantenere viva questa antica tradizione artigiana, Kartaruga organizza anche dimostrazioni e laboratori aperti al pubblico per insegnare a creare questi capolavori dell’artigianato made in Italy.

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti