Newsletter

Un tesoro toscano arriva a nel cuore di Milano, per celebrare la qualità italiana. Il David di Donatello, simbolo assoluto dell’eccellenza del nostro Paese, appena restaurato, sarà a “La campionaria delle Qualità Italiane”, che si terrà dal 7 al 10 maggio, a Fiera Milano City. L’esposizione è organizzata da Fondazione Symbola, Fiera Milano Congressi e Fiera Milano.
Il David è una scultura in bronzo realizzata da Donatello, circa nel 1440, e si trova normalmente al Museo del Bargello di Firenze. Dopo l’ultimo restauro, rigorosamente made in Italy, il capolavoro parte per Milano dove icona della passione, dell’arte e del bello raggiunge un mondo dove tutto ció è rappresentato: La Campionaria. L’opera racchiude in sé un significato di rinascita fortemente simbolico in questo momento di crisi e dal 7 maggio, porta questa sua luce ad illuminare la qualità italiana, in tutte le sue declinazioni. La notizia è stata data oggi, in una conferenza, da: Sandro Bondi, Ministro dei Beni Culturali, Ermete Realacci, presidente di Symbola,Fondazione per le Qualità Italiane, Roberto Formigoni Presidente della Regione Lombardia, Maurizio Lupi, AD Fiera Milano Congressi, Finazzer Flory Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Luigi Roth, presidente Fondazione Fiera Milano.
Ma cos’ è La Campionaria? E l’unica manifestazione interamente dedicata alle eccellenze imprenditoriali, istituzionali e associative del nostro Paese, in vista dell’Expo 2015. E’ un’ “Esposizione-Evento” che vuole offrire la piú completa rappresentazione delle qualità italiane: una foto di gruppo di quel made in Italy che, puntando sulla tradizione, l’innovazione, il territorio e la creatività, ha saputo affermarsi nel mondo e che ha contribuito ad innovarlo. Artigianato, industria, architettura, design, moda, nuove tecnologie, eccellenze enogastronomiche, turismo, cultura e terzo settore: mondi diversi, tenuti assieme dal filo rosso della qualità, qui si incontrano e si conoscono. La Campionaria, attraverso la rappresentazione e il racconto, vuole diffondere le migliori pratiche imprenditoriali e disegnare i contorni di un sistema economico che esprime valori unici: stili di vita, identità, storia, conoscenza e ricerca, ma anche responsabilità verso i cittadini, i consumatori, l’ambiente e la società. Al centro di questo racconto non c’è solo il prodotto, ma anche i processi, le idee, le tecnologie da cui nascono manufatti e servizi di qualità.
Una ricca agenda di appuntamenti, promossi e curati dalla Fondazione Symbola, sui temi dell’economia, del territorio, della ricerca, dell’innovazione, saranno l’occasione per approfondire i temi della qualità attraverso la conoscenza e l’esperienza dei suoi protagonisti. Particolare rilievo verrà dato agli incontri con gli imprenditori e le realtà istituzionali che racconteranno la loro storia e come la qualità è stata da loro interpretata e declinata. La Campionaria ad ingresso gratuito ed è indirizzata anche al quel pubblico che ammira e consuma beni e servizi di qualità e che, piú in generale, è attento alle esperienze innovative e creative. Protagonisti della Campionaria sono Imprese, Associazioni, Enti e Amministrazioni che in questi anni hanno dimostrato che la qualità è u n progetto realizzabile, perseguibile e conveniente.
“Un indiscusso fuoriclasse italiano testimonial della Campionaria delle qualità italiane. L’esposizione evento non poteva avere un padrino di maggior prestigio, che il David di Donatello. La meravigliosa opera farà parte della foto di gruppo dell’Italia che ce la fa, insieme a quelle tante realtà capaci di competere nel mondo a partire dai propri valori e dal proprio saper fare” lo afferma Ermete Realacci, Presidente di Symbola, Fondazione per le Qualità italiane- In questo momento di crisi bisogna mettere in moto le migliori energie del Paese, anche per questo abbiamo pensato di realizzare La Campionaria delle Qualità Italiane, una manifestazione che vuole presentare l’Italia che c’è e che ha scelto di puntare sulla qualità. Tanti gli esempi – prosegue Realacci – nelle Olimpiadi cinesi per esempio le 50 realtà imprenditoriali italiane vincitrici di appalti per la realizzazione di opere o servizi per l’evento o fornitrici delle principali squadre nazionali sono state in numero superiori al numero di medaglie vinte dai nostri atleti. Ma anche nella ricerca di frontiera, a Ginevra 600 fisici italiani hanno contribuito alla progettazione del superacceleratore del CERN . L’elenco sarebbe lungo: il nostro Paese è ricco di questi esempi che ci dimostrano che l’Italia è forte quando fa l’Italia, e cioè punta su ció che sa fare al meglio. Da qui bisogna partire per rilanciare l’economia e La Campionaria delle qualità italiane puó essere di aiuto a questo, anche come una tappa di avvicinamento all’appuntamento di Milano dell’Expo 2015”.
La prima edizione della “La Campionaria delle Qualità Italiane”, nel 2007, si è tenuta nel quartiere Fieramilano a Rho, regalando ai circa 30.000 visitatori e partecipanti una fotografia positiva e concreta dell’Italia credibile all’estero. In quell’edizione, organizzata da Fiera Milano, da Expocts e dalla Fondazione Symbola, 15 piattaforme territoriali hanno messo in mostra le circa 600 realtà rappresentate tra presenze espositive ed eventi, mentre oltre 80 appuntamenti tra convegni e incontri negli stand hanno visto avvicendarsi 350 relatori.

 

L’edizione 2009 è realizzata grazie a:
Sponsor: Enel e BCC
Media Partner: Mediaset e RDS
Patrocini: Camera dei Deputati; Presidenza del Consiglio dei Ministri; Ministero dell'Interno; Ministero degli Affari Esteri; Ministero dello Sviluppo Economico; Ministero Istruzione, Università e Ricerca; Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare; Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione; Provincia di Milano; Unione Province d'Italia, Federparchi.
Partner: Unioncamere, Coldiretti, Confartigianato, UCINA- Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche e Affini, AIAB- Associazione Italiana Agricoltura Biologica, Legambiente, Lega Pesca

 

L’Italia riparte da arte, ricerca e qualità
L’Italia riparte da arte, ricerca e qualità

scelti per te

L’accordo è stato sottoscritto, giovedì 13 giugno, a Battipaglia. Firmatari il presidente di Bcc Campania Centro, Camillo Catarozzo; il vice presidente di Bcc Capaccio Paestum e Serino, Gaetano De Feo; il vice presidente di Bcc Magna Grecia, Pasquale Lucibello; il presidente di Coldiretti Campania, Ettore Bellelli, il presidente di Confagricoltura Salerno, Antonio Costantino e il presidente della Fondazione Symbola, Ermete Realacci. Le associazioni, insieme alle banche, attiveranno presso le loro sedi uno sportello a supporto delle imprese.

Il rapporto 100 Italian Renewable Energy Stories promosso da Symbola – Fondazione per le qualità italiane ed ENEL, in collaborazione con KEY - The Energy Transition Expo, è dedicato alle tecnologie sviluppate nel mondo delle rinnovabili.

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti