Newsletter

Guardare al di là del proprio naso, fa sempre bene. I pugliesi da diversi anni hanno l'impressione di essere campioni in quanto a consumi culturali e opportunità nel settore - considerando i passi da gigante fatti in ambiti come quelli del cinema, del teatro, della musica - il confronto con la realtà dei dati, invece, racconta un'altra storia.

Analizzando la ricerca <<Creative in Puglia>>, commissionata lo scorso anno (e che quindi riguardano il 2016) dal Distretto produttivo Puglia Creativa alla Fondazione Symbola, con il supporto di Unioncamere, dedicata all'economia della cultura e della creatività in Puglia, si evince che se molto è stato fatto, molto altro c'è ancora da fare se si ambisce ad essere competitivi nei settori su indicati, a livello nazionale e internazionale.

Instagram
condividi su
CONTINUA A LEGGERE
Puglia creativa? Si, potrebbe - Maria Grazia Rongo | La Gazzetta del Mezzogiorno

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti