Newsletter

Sono stati ben 2.062 i giovani (61,6% donne e 38,4% uomini), provenienti da oltre 80 università di tutta Italia, coloro che hanno partecipato al bando di concorso «10 tesi per la sostenibilità», promosso da Fondazione Symbola, Luiss e Unioncamere col sostegno di Deloitte Climate & Sustainability, col patrocinio del Ministero dell`Istruzione e del Merito e della Conferenza dei Rettori, nonché in collaborazione col Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, con la Rete Universitaria per lo Sviluppo Sostenibile e col Consorzio Interuniversitario nazionale per la Scienza e la Tecnologia dei Materiali. Tanti e prestigiosi gli enti, coinvolti dunque in un`iniziativa inedita, volta a premiare dieci tesi universitarie provenienti da aree disciplinari diverse, tanto scientifiche quanto umanistiche - dalle scienze giuridiche, politiche e sociali a quelle economico-statistiche, da ingegneria civile, architettura e design a quella industriale e dell`informazione, dalle scienze dell`antichità, letterarie, artistiche, storiche, filosofiche a quelle pedagogiche e psicologiche, dalla chimica alla biologia -, tutte però accomunate da forti ed originali riferimenti al principio della sostenibilità. La maggior parte delle tesi sono giunti dall`Università Cattolica del Sacro Cuore, poi dall`Università "La Sapienza" di Roma, da quelle di Bologna, Napoli, Torino, Politecnico di Milano, Roma Tre, Marche e Padova. Il presidente di Fondazione Symbola, Ermete Realacci, ha evidenziato la «partecipazione assolutamente straordinaria e senza precedenti» all`iniziativa, ciò «che vale molto più di un sondaggio. Ci potrà fornire informazioni e stimoli importanti. La possibilità di affrontare le sfide che abbiamo davanti può contare anche sulle energie pulite e rinnovabili dei saperi e delle intelligenze giovani presenti nel nostro Paese». Si tratta, insomma, di «un`occasione per dare forza ad un`Italia che fa l`Italia».
Presidente, si aspettava un successo di questo tipo? «Ero abbastanza sicuro di una risposta importante, questo sì, immaginavo che potessimo raggiungere le mille tesi di laurea. Siamo a più del doppio, oltre tutto basandoci solo su un tam-tam attraverso siti e social, senza poter contare su di una vera e propria campagna di comunicazione. Un vero successo! Però questo conferma che, nell`economia come nella società, le forze che si muovono nella direzione della sostenibilità sono più potenti di quanto si possa pensare». Si può dire che l`obiettivo dì valorizzare i giovani meritevoli sia stato raggiunto... «Spesso le tesi rimangono inutilizzate, finiscono nei cassetti. In questa maniera si offre, invece, uno spazio per censire e, laddove possibile, valorizzare le intelligenze giovani in movimento. I lavori pervenuti ora, partendo dagli abstract preparati dai partecipanti, verranno valutati dal Comitato Scientifico, composto da 21 atenei e presieduto da Stefano Zamagni, docente di Economia Politica presso l`Università di Bologna, e da Paola Severino, presidente della Luiss School of Law. Ci metteremo qualche mese... Poi, al di là dei premi, che sono simbolici - duemila euro -, già molte imprese ci hanno chiesto informazioni sugli elementi più interessanti emersi, anche sui nomi degli autori degli elaborati migliori. Noi useremo quindi anche lo strumento della menzione e faremo in maniera, nei limiti delle nostre forze, di favorire uno scambio col mondo del lavoro, offrendo ai neolaureati la possibilità di tirocini nelle imprese. Vede, c`è una frase, che apre il "Manifesto di Assisi" promosso da Fondazione Symbola e dal Sacro Convento: "Affrontare con coraggio la crisi climatica non è solo necessario, ma rappresenta una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d`uomo e per questo più capaci di futuro". Ecco, la nostra filosofia è questa». È la vittoria dell`intelligenza umana sull`intelligenza artificiale... «Questo sicuro. Non è ovvia- mente possibile non fare i conti con l`intelligenza artificiale, ma poi tutto questo punta ad un`economia a misura d`uomo, non di macchina». Visto il successo riscosso, l`iniziativa avrà un bis... «Assolutamente sì. Questo è un numero zero, sicuramente continueremo, cercando di migliorare, ma il risultato già così è molto forte. Non a caso il bando "10 tesi per la sostenibilità" sarà sicuramente uno dei temi del prossimo seminario estivo, previsto anche quest`anno a fine giugno a Mantova. Saremo di nuovo vicini di casa rispetto a Cremona...».

Instagram
condividi su
SCARICA L’ARTICOLO IN PDF
Realacci: «Uno spazio per censire e, laddove possibile, valorizzare le intelligenze giovani in movimento» - Mauro Faverzani | Mondo Padano

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti