Newsletter

Redazione

La capacità innovativa di RiSE Technology nel settore solare è certificata dall’aggiudicazione di un progetto europeo Horizon da €3,5 mln. L’azienda di S. Martino di Lupari (PD) coordina, infatti, il progetto iSPLASH (Industrial Selective PLAting for Solar Heterojunction) che contribuirà a dare nuovo slancio al fotovoltaico. Se, infatti, sui pannelli solari il mondo intero ripone enormi speranze per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione dell’energia e dell’economia, alcuni nodi, sia tecnologici che economici, sono ancora da sciogliere. Tra le celle solari oggi più promettenti ci sono quelle ad eterogiunzione, in cui la combinazione di silicio cristallino con il film sottile garantisce rendimenti elevati. Tuttavia il processo di metallizzazione delle celle (l’applicazione di uno strato di rivestimento metallico che ne migliora prestazioni e affidabilità) sconta diversi limiti legati all’elevata produzione di emissioni di gas serra e all’utilizzo dell’argento, metallo prezioso che rappresenta oltre il 30% dei costi di produzione. Il progetto iSPLASH coordinato da Rise Technology punta ad un processo di metallizzazione in rame, più sostenibile e a costi notevolmente ridotti. RiSE Technology, grazie alla ventennale esperienza nel settore delle macchine per il fotovoltaico, offre in tutto il mondo prodotti e servizi integrati: dalla progettazione e realizzazione di macchine stand alone (‘autosufficienti’) allo sviluppo di linee ad alte prestazioni ed elevati livelli di automazione per la produzione di pannelli fotovoltaici.

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti