Newsletter

Settimana scorsa, durante un question time alla Camera, il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, ha fatto il punto sullo sviluppo delle rinnovabili in Italia e annunciato una novità attesa da più di un anno e mezzo: l’invio alla Conferenza Unificata Stato Regioni del decreto aree idonee. La norma, secondo il titolare del Mase, «garantirà un iter burocratico più snello e l’innalzamento delle soglie di potenza degli impianti per le valutazioni ambientali».

SCARICA L’ARTICOLO IN PDF
La carenza di personale e la burocrazia rallentano la crescita del fotovoltaico - Fabrizio Fasanella | Linkiesta

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti