Newsletter

Sostenibilità, il Politecnico racconta come si sviluppa la sua svolta green Dal campus di Piano alla riduzione dei consumi: una giornata di studi sul progetto dell'ateneo di Fabrizio Guglielmini Una giornata di studio e dialoghi per raccontare al pubblico il Piano strategico che il Politecnico di Milano sta adottando per la sua sostenibilità, con l'intenzione di essere in seconda battuta un viatico programmatico per lo sviluppo del territorio in chiave green. L'appuntamento, al campus di Bovisa lunedì i6, è organizzato in collaborazione con Corriere-Pianeta 2030 e tocca temi di cruciale attualità: la mobilità e la progettazione urbane e l'innovazione sostenibile. L'ateneo si candida quindi come laboratorio per il futuro prossimo, prendendo le mosse dalla sua comunità accademica di 55mila persone fra studenti, ricercatori e docenti, con l'obiettivo di coinvolgerli nel corso della sperimentazione. Ricerca e didattica saranno i focus del Piano. Il vicerettore Alessandro Perego, incaricato dello sviluppo sostenibile e dell'impatto al Polimi, introduce così il lavoro che attende l'ateneo: «Nei prossimi anni la nostra università intende distinguersi declinando il concetto di sostenibilità come sinonimo di equità, inclusione e crescita condivisa». Nel documento, composto da centinaia di pagine, sono indicate sei punti centrali su cui si svilupperà il lavoro legato alle missioni istituzionali: inclusione e pari opportunità; ricerca sostenibile; sostenibilità nella didattica; diritto allo studio; innovazione e responsabilità sociale; ambiente. Ancora Perego: «Il grande sforzo del piano è di diventare un programma-guida che metta al centro la cura e l'impegno per il benessere di persone e ambiente. Pur partendo dall'interno dell'ateneo, la nostra ambizione è avere ricadute positive sull'intero territorio cittadino». La giornata sarà aperta dai saluti della rettrice del Politecnico Donatella Sciuto e del direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, seguiti dalla presentazione del Piano strategico di sostenibilità. Sono poi in programma tre tavole rotonde di 20 minuti ciascuna, moderate da Edoardo Vigna, responsabile del supplemento del Corriere Pianeta 2030: «La mobilità che rispetta la persona, la città e l'ambiente» con Daniele Rocchi, Mario Grosso, Carlos Moreno docente alla Sorbona ed Enrico Giovannini; «La progettazione urbana al servizio della comunità» con Emilio Faroldi, Mara Tanelli, Ermete Realacci; «L'importanza della progettazione di spazi innovativi per la socialità e l'aggregazione culturale» con Carolina Pacchi, Emanuela Colombo, Padre Giulio Albanese, Licia Casamassima. In particolare, sull'ambiente, l'ateneo si è posto come obiettivi la riduzione del 3o per cento dei consumi energetici nei prossimi due anni e del 50 per cento dei gas effetto serra entro il 2030, oltre alla realizzazione del nuovo campus in Bovisa firmato da Renzo Piano nell'area dei gasometri che avrà come priorità la drastica riduzione delle emissioni inquinanti. Il monologo finale, sui temi della sostenibilità, è affidato allo scrittore e attore Stefano Massini.

Instagram
condividi su
SCARICA L’ARTICOLO IN PDF
Sostenibilità, il Politecnico racconta come si sviluppa la sua svolta green - Fabrizio Guglielmini | Corriere della Sera

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti