Newsletter

Redazione

Sotto i nostri piedi c’è una risorsa naturale, scarsamente considerata, che rappresenta una soluzione a molte delle sfide imposte dalla transizione energetica, soprattutto per quanto riguarda il riscaldamento e il raffrescamento degli edifici. Stiamo parlando dell’energia geotermica. Ci sono aziende come Teon, azienda italiana con sede a Torino, che realizzano sistemi innovativi per il riscaldamento e il raffrescamento sostenibili per gli edifici e per l’industria, sfruttando l’energia geotermica a bassa entalpia, tramite l’utilizzo di pompe di calore ad alta temperatura. Le pompe di calore geotermiche permettono di trasferire il calore da una sorgente a temperatura inferiore presente nel sottosuolo, come la falda acquifera o il terreno stesso, che mantengono un gradiente termico costante lungo l’arco dell’anno, all’ambiente che si desidera riscaldare. Teon ha sviluppato una tecnologia brevettata dal nome “Water Blaze” che, oltre a funzionare con la geotermia, può essere impiegata anche negli utilizzi che prevedono un ciclo aria-acqua. Questa innovazione consente di recuperare l'entalpia di sottoraffreddamento al fine di migliorare sia le prestazioni termiche che l'efficienza energetica della pompa di calore, permettendo inoltre di raggiungere temperature elevate, fino a 90°C. Così riesce a recupera energia termica che andrebbe dispersa e la rimette in circolo in modo tale che, a parità di consumi elettrici, si ottengono maggiori temperature ovvero maggiore riscaldamento cedibile all’impianto e, di conseguenza, un sensibile risparmio economico.

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti