Newsletter

«L'economia è e sarà uno dei problemi di questa pandemia, anche se lo è sempre stata di fondo, ma lo sarà perché ha accentuato tante ingiustizie e disequilibri e ha provocato tanta povertà che in futuro potrebbe aumentare». Le parole di monsignor Matteo Maria Zuppi sono una perfetta introduzione al Festival Francescano che andrà in scena dal 25 al 27 settembre in piazza Maggiore, luogo di tradizione dei tanti appuntamenti, ma anche in varie piazze d'Italia e che sceglie nel tema 'Economia gentile. Nessuno si salva da solo', il titolo aggregante di questa dodicesima edizione denominata 'Extra'.

Perché se è vero che, a causa del Covid, quest'anno il programma si è ristretto, è anche vero che le potenzialità del web sperimentate durante l'isolamento, hanno suggerito il coinvolgimento di piazze virtuali sulla rete e sui social, dove interverranno con le loro riflessioni Nicoletta Dentico, Vandana Shiva e Gaël Giraud, oltre a numerosissime piazze spontanee che si sono volute aggiungere, seppure a distanza, e che sono visibili in una grande mappa presente sul sito deella manifestazione www.festivalfrancescano.it.

CONTINUA A LEGGERE
«Un'economia gentile? È possibile» - Benedetta Cucci | Il Resto del Carlino

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti