Newsletter

Il rapporto sulla green economy per le aziende ferraresi I124,5% si sta impegnando per ridurre l'impatto ambientale Ferrara Cresce in provincia la quota di imprese eco -inves nel 2021, fa sapere la Camera di commercio, sulla base del 13° Rapporto di F ondazione Symbola eUnioncamere sulla green economyitaliana, i124,5% del totale delle imprese ferraresi dell'industria e dei servizi ha investito, o lo faranno quest'anno, in tecnologie sostenibili per ridurre l'impatto ambientale, risparmiare energia e contenere le emissioni di CO2. Una propensione che abbraccia tutti i settori dell'economia locale da quelli più tradizionali a quelli high tech, dall'agroalimentare all'edilizia, dalla manifattura alla chimica, dall'energia ai rifiuti e che sale al 39% nel manifatturiero. L'orientamento green si conferma, dunque, un fa ttore strategico per la nostra provincia: alla green economy si deve poco meno del 10% del valore aggiunto del PIL provinciale, ed oltre il 13% delle assunzioni previste dalle imprese ferraresi per i prossimi mesi riguarderà figure professionali legate alla sostenibilità, ossia occupati che applicano competenze "verdi". Tra le professioni più richieste dalle aziende, l'installatore di impianti termici a basso impatto, l'ingegnere energetico, l' auditor esperto in emissioni di gas serra in atmosfera, lo statistico ambientale, l'operatore marketing delle produzioni agro alimentari biologiche, il risk manager ambientale, l'ingegnere dell'emergenza, il progettista di architetture sostenibili, l'esperto in demolizione per il recupero dei materiali, l'esperto del restauro urbano storico, il serramentista sostenibile e l'esperto nella com m erci ali zzazi o ne dei prodotti di riciclo. Le aziende green hanno, inoltre, un dinamismo sui mercati esteri nettamente superiore al resto del sistema pro duravo ferrarese: esportano nel 35% dei casi, a fronte del 26% di quelle che non investono nel verde. Nella manifattura, il 43% contro il 23%. E sono più presenti nei mercati extra-europei. Ancora, le imprese green innovano di più delle altre: il 23% ha sviluppato nuovi prodotti o servizi, contro il 9% delle non investitrici. Spinto da export e innovazione, il fatturato è aumentato, fra il 2020 e il 2021, nel 49% delle imprese clic investono green, contro i139% delle altre. «In uno scenario nazionale decisamente preoccupante in par licolare per l'occupazione giovanileha sottolineato Paolo Govoni, commissario straordinario della Camera di commercio i 'green jobs" sono, dunque, anche per la nostra provincia, uno spirate Covoni «I settori collegati al "green job" ono uno spiraglio li anche per i giovani» glio di luce. I settori legati alla sostenibilità in senso stretto, ma anche una riconversione ecologica dell'intera economia svolta quanto mai necessaria e imprescindibile sembrano infatti leve importanti non soltanto per uscire dalla crisi e far ripartire la crescita economica, ma anche per generare occupazione, grazie ad un modello di sviluppo che si fonda sui valori tradizionali dei territori e dei sistemi produttivi di piccola impresa: qualità, innovazione, ecoefficienza, rispetto dell'ambiente. Una coesione ha concluso Govoni che coinvolge anche tante piccole e medie imprese ferraresi, sempre più spesso operanti in rete tra loro . Anche per questo, come al tempo della pandemia, la Camera di commercio assicurerà alle imprese il più_ ampio sostegno economico m a è anche impegnata, insieme alle associazioni di categoria, a formulare proposte concrete perla semplificazione, ad esempio, degli iter burocratici per l'installazione di impianti di energia alternativa.

Instagram
condividi su
SCARICA L’ARTICOLO IN PDF
Un'impresa su quattro investe sulla sostenibilità | La Nuova Ferrara

scelti per te

ricerche correlate

Campo non obbligatorio per persone fisiche

Devi accedere per poter salvare i contenuti