Newsletter

Nelle centrali idroelettriche l’acqua viene incanalata verso la turbina grazie alla condotta forzata: si tratta di tubazioni circolari – soggette ad elevata pressione – che permettono una gestione sicura della portata e della velocità dell’acqua. Nel nostro Paese c’è un’azienda che da oltre 40 anni si occupa di progettazione, costruzione e montaggio in opera di condotte forzate in acciaio per gli impianti idroelettrici: Camuna Condotte, che dalla sede operativa di Darfo Boario Terme (BS) ha realizzato condotte dai 250 fino ad oltre 6.000 millimetri di diametro.

Camuna Condotte vanta una specializzazione nell’engineering delle condotte forzate: la società bresciana utilizza infatti i più elevati software di progettazione 3D per poter eseguire una prototipazione in tempi brevi di condotte, biforcazioni e giunti, insieme ad analisi strutturali e fluidodinamiche per realizzare prodotti su misura a seconda delle esigenze della committenza. Camuna Condotte è anche monitoraggio: l’impresa offre infatti servizi di consulenza, controllo ed ispezione delle condotte forzate attraverso, ad esempio, analisi di funzionamento o spessimetriche, eseguite mediante apparecchiature ad ultrasuoni. Tra le ultime realizzazioni troviamo una condotta forzata di 400 metri, con diametro 2.000 mm, per la centrale idroelettrica di San Damiano Macra, in provincia di Cuneo, famosa poiché realizzata con un sifone aereo lungo i versanti della montagna aventi importanti pendenze (circa 45 gradi) e ponte tubo con campata di 35 metri.

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti