Newsletter

Sfruttare le possibilità offerte dall’Internet of Things per riqualificare le aree periferiche delle grandi città. Con questo obiettivo nascono i murales intelligenti ed ecosostenibili di Graffiti4SmartCity, frutto dell’incontro tra le più avanzate tecnologie digitali e l’arte. L’azienda innovativa con sede a Gravina in Puglia (BA) ha infatti sviluppato l’idea di attribuire una funzione sociale alla wall art: in questo modo sono nati gli smartwall composti da sottilissimi e rivoluzionari pannelli in resina biobased. Questi muri intelligenti, attraverso un apposito sistema di connessione 5G, riescono a collegarsi agli smartphone dei passanti, mettendo a disposizione dei cittadini un ampio ventaglio di servizi. Per Matera 2019 Capitale della cultura, per esempio, l’azienda pugliese ha decorato undici muri della città dei Sassi con i suoi mosaici. Le installazioni hanno permesso a residenti e visitatori, attraverso dispositivi come tablet e smartphone, di scoprire luoghi di interesse, di ricevere informazioni turistiche e di gestire la sosta del proprio veicolo. Le pareti intelligenti dell’azienda, inoltre, hanno un bassissimo impatto ambientale grazie alla scelta di utilizzare esclusivamente resine biobased, totalmente biodegradabili nella loro componente vegetale. Inoltre, la bioresina permette a Graffiti4SmartCity di ridurre spessore e peso dei suoi pannelli, dando vita a un prodotto leggero e microinvasivo, in grado di adattarsi senza difficoltà ad ogni superficie.

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti