Newsletter

Ci sono settori in cui un fermo macchine può costare milioni di euro, in cui un guasto può causare enormi perdite economiche (oltre che umane). Per filiere come quella dell’Oil&Gas, ad esempio, della generazione elettrica o dei trasporti ferroviari, la manutenzione predittiva è essenziale per prevenire questo tipo di rischi. È per questo che colossi industriali come Leonardo, Saipem, Eni, Acciaierie d’Italia e Ansaldo STS fanno riferimento ad una piccola impresa di Mandello del Lario, in provincia di Lecco. Quello che i tecnici di IMG Ultrasuoni offrono sono prodotti e soluzioni per effettuare controlli non distruttivi ad ultrasuoni, a correnti indotte, a liquidi penetranti o con magnetoscopia. IMG nei suoi 40 anni di attività conta più di 2.000 clienti in 30 paesi nel mondo. Rappresenta il maggiore produttore nazionale di sonde ad ultrasuoni: strumenti che, senza alterare o distruggere un componente, permettono di verificare se al suo interno ci sono anomalie che col tempo potrebbero portare alla rottura e di intervenire preventivamente con interventi manutentivi mirati: la propagazione degli ultrasuoni, infatti, viene alterata dalla presenza di discontinuità che vengono intercettate dai fasci ultrasonori emessi dai trasduttori (le sonde). Grazie al know-how acquisito e a costanti investimenti in ricerca e sviluppo, anche in collaborazione con il mondo universitario, IMG Ultrasuoni offre soluzioni “chiavi in mano” operando in modo autonomo in ogni fase: dallo studio preliminare alla realizzazione per applicazioni standard o impianti speciali.

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti