Newsletter

Il Piemonte e il Nord Italia, hanno l’economia più “green” d’Europa. E nell’economia circolare danno punti a Paesi come la Germania, la Svezia e l'Olanda, considerati i più avanzati su sostenibilità ambientale e capacità di eco-innovazione. Il dato emerge dal Rapporto elaborato da Circonomìa, il Festival dell’economia circolare e delle energie dei territori, presentato ad Alba, alla presenza tra gli altri del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, del vice presidente di Morgan Stanley Domenico Siniscalco, della vicepresidente della regione Emilia Romagna Elly Schlein e del presidente della Fondazione Symbola Ermete Realacci.

In particolare lo studio curato da Duccio Bianchi - fondatore dell’Istituto di ricerche Ambiente Italia e curatore del Rapporto annuale sullo stato dell’ambiente di Legambiente - attesta che il nord-ovest è primo in Europa per consumo interno di materia - procapite (8 ton/ab) e per unità di Pil (231 ton/Mpil) - nonché per tasso di riciclo sul totale di rifiuti prodotti (77,7%), e si colloca nelle prime posizioni anche per quota di motorizzazioni alternative a benzina e diesel (metano, Gpl, ibrido, elettrico) sul parco auto (8,1%) e per consumi finali di energia per unità di Pil (66 ton/Mpil). Sul fronte dell’economia circolare si registra una significativa spinta all’ecoinnovazione da parte delle imprese che va dal Nord al Sud.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA AL PRESIDENTE REALACCI:
"La generazione Greta ha bisogno più di risposte che di carezze"

 

Instagram
condividi su
CONTINUA A LEGGERE
In Piemonte e Nord Italia l’economia più green d’Europa | Il Sole 24 Ore

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti