Newsletter

Un manifesto per un'economia a misura d'uomo contro la crisi climatica. E' la Carta di Assisi, che vede tra i promotori il presidente di Symbola Ermete Realacci, il presidente di Coldiretti Ettore Prandini e quello di Confindustria Vincenzo Boccia, ma anche il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato, e l'amministratore delegato di Enel e quello di Novamont, Francesco Starace e Catia Bastioli. A parlarne in una intervista negli studi di askanews è Ermete Realacci. "Il manifesto propone una maniera di affrontare la crisi climatica, che mette insieme società economia ricerca scientifica imprese su questa sfida. Una sfida che ogni giorno ci viene riproposta come una sfida necessaria". Si pensi all'incendio in Australia ma anche alle nostre città che soffocano nello smog: "le cause sono le stesse che producono poi i mutamenti climatici e il manifesto dice che non solo è necessario affrontare con coraggio questa sfida ma questa è un'occasione per costruire un'economia più a misura d'uomo e per questo più forte, più capace di affrontare il futuro. In questo favorisce un'alleanza nel nome di un obiettivo molto ambizioso che è azzerare di Co2 nel 2050", ha spiegato Realacci.

Instagram
condividi su
CONTINUA A LEGGERE
La Carta di Assisi, manifesto per un'economia a misura d'uomo | Ilsole24ore.com

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti