Newsletter

Il Natale ad Assisi in tempi di Covid è un messaggio di luce all'Italia che soffre e resiste nonostante la crisi, le difficoltà, l'impossibilità a raggiungere le famiglie, i genitori anziani. Sulla facciata della Basilica Superiore di san Francesco verrà proiettata l'immagine più simbolica, capace di originare speranza: la natività di Gesù del ciclo giottesco. Uno spettacolo mai visto prima che chiunque potrà vedere sul sito Sanfrancesco.org.

Sulla piazza, ci saranno anche le statue del presepe a grandezza naturale. Poi però dalle 17 fino al coprifuoco scorreranno immagini video sulla navata inferiore della basilica, mostrando il ciclo degli affreschi giotteschi riguardanti da natività. L’Annunciazione di Maria, invece, verrà proiettata sulla facciata della Cattedrale di San Rufino.

Ogni 30 minuti dal tramonto fino alle 22, il presepe verrà spento per lasciare spazio ad un video sulla facciata che permetterà a chi è lontano di collegarsi al sito dei frati e ammirare l'interno del complesso monumentale, con le sue magnifiche opere d'arte. Si tratta di una iniziativa realizzata grazie a diversi attori, il Comune, l'Enel che ha fornito le luci a basso impatto, i francescani e Symbola, la fondazione leader di sostenibilità. Il lavoro di computer grafica permetterà di ammirare l'interno della Basilica (in scala 1:1) anche negli orari di chiusura al pubblico.

CONTINUA A LEGGERE
Natale, messaggio di speranza all'Italia, la Natività giottesca proiettata sulla basilica di Assisi - Franca Giansoldati | Il Messaggero

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti