Newsletter

Ogni anno, in media, oltre 250.000 mq di pavimentazioni industriali, siano esse di aziende alimentari come cantine, caseifici o macelli, oppure di aziende chimiche o meccaniche, vengono coperti dai formulati di Pava Resine.

Epossidiche o poliuretaniche, di spessore variabile dai 300 micron agli 8 mm, le resine dell’azienda offrono caratteristiche in grado di rispondere a ogni tipo di esigenza industriale.

Albicoat CL, ad esempio, è un formulato resinoso particolarmente indicato per realizzare rivestimenti di serbatoi per il settore alimentare, poiché a contatto con il cibo ne rispetta le caratteristiche organolettiche senza modificarle.

Il sistema Autopava Crete, invece, è una pavimentazione industriale indicata per impianti in cui vengano lavorati agenti chimici particolarmente aggressivi e si possano verificare shock termici. Per le sue caratteristiche, infatti, Pava Crete risulta estremamente resistente al traffico di mezzi gommati pesanti e al contatto con acidi e solventi.

Il reparto R&S di Pava Resine, in collaborazione con il dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha sviluppato la linea Pava-Bio, una gamma di formulati resinosi ottenuti da biomasse. Con questa tecnologia, gli atomi di carbonio che compongono i tessuti molecolari delle resine non sono più ottenuti da prodotti derivati dal petrolio, bensì da fonti rinnovabili. Atossiche e rispettose dell’ambiente, queste nuove resine mantengono tutte le caratteristiche delle resine tradizionali in termini di prestazioni e resistenza.

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

Campo non obbligatorio per persone fisiche

Devi accedere per poter salvare i contenuti