Newsletter

"Dobbiamo costruire un'economia, e di conseguenza una società, più fondata sulle ragioni dell'uomo, che è quella che conviene di più al nostro Paese, perché l'Italia è forte quando fa l'Italia, quando, cioè, unisce le sfide del futuro e dell'innovazione con la sua cultura antica fondata su quel tessuto di comunità locali, territori, storie e paesaggi che l'agricoltura ha segnato in modo unico, motivo per cui il prestigio del brand Italia nel mondo è fortissimo, e lo è molto più di quanto pensiamo. Ma dobbiamo farlo rapidamente". È un "ritorno al futuro" la risposta all'epidemia che l'Italia sta vivendo per Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola, nell'analisi a WineNews sull'emergenza Covid-19 e dell'impatto che ha sulle tematiche ambientali e la sostenibilità, l'agricoltura e la produzione enogastronomica di qualità, pioniere di tanti temi e best practices oggi più che mai al centro del dibattito. In questa partita, sostiene Realacci, l'agricoltura di qualità legata ai territori gioca un ruolo fondamentale: "bisogna essere innovativi ma anche proiettare nel futuro quell'intreccio tra qualità, bellezza, storia, natura, cultura, coesione sociale e saper vivere, che in agricoltura vuol dire recuperare il meglio di ciò che siamo stati e di ciò che siamo".

Instagram
condividi su
CONTINUA A LEGGERE
Realacci: innovazione e cultura per il futuro dell'Italia | Winenews.it

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti