Newsletter

Italian Climate Network e Carbon Sink organizzano il side event della COP 21 di Parigi: “Compensazioni volontarie - benefici ambientali e sociali della proposta Faircarbon”

Parigi, Le Bourget - giovedì 3 Dicembre 2015 - ore 15 

Italian Climate Network e Carbon Sink spin off dell’Università degli Studi di Firenze partecipata da Cloros organizzano il 3 Dicembre, nell’ambito della COP21 di Parigi il side event sulle compensazioni volontarie attraverso i crediti di carbonio che si pone l’obiettivo di facilitare la discussione informata, la collaborazione attraverso la rete e la creazione di partenariati innovativi per il cambiamento verso lo sviluppo sostenibile.

“Il nostro side event si concentrerà sulle potenzialità del mercato dei crediti di carbonio volontari in Italia, allo scopo di proporne possibili linee guida. Lo sviluppo di questo mercato sarà analizzato sia come strumento per introdurre tecnologie ed innovazioni volte a ridurre le emissioni di gas serra, sia per accelerare lo sviluppo sostenibile su scala locale e globale. Nel corso dell’evento saranno presentati casi studio che evidenzieranno gli impatti sociali e le collaborazioni internazionali dei progetti “FairCarbon”, la prima piattaforma online italiana per lo scambio di crediti di carbonio volontari certificati”. Dichiara Andrea Maggiani, socio fondatore e Amministratore di Carbon Sink Group, co-promotore dell’evento, che aggiunge: “Nel corso dell’evento i principi del Fair Carbon saranno approfonditi con l’obiettivo di far crescere anche in Italia un mercato che all’estero offre grandi opportunità di investimento etico e che valorizza al massimo il ruolo della cooperazione internazionale italiana attraverso il modello innovativo profit – no profit che CarbonSink ha creato”.

“E’ un evento importante che abbiamo il piacere di organizzare, per discutere lo strumento delle compensazioni; servono, infatti, nuovi meccanismi e modalità per accelerare la decarbonizzazione dell’economia mondiale. Questi meccanismi, per funzionare realmente, devono essere giusti, equi e rispettosi delle realtà locali. Occorre quindi l’introduzione di linee guida che permettano di scremare i progetti che vanno realmente a produrre riduzione delle emissioni addizionali e a contribuire allo sviluppo sostenibile locale” sottolinea Veronica Caciagli, Presidente di Italian Climate Network, partner organizzativo dell’evento.

L’evento si terrà nell’ambito della Conferenza Onu sul clima (Parigi, 30 Nov-11 Dic) è un'opportunità storica per mettere il mondo sulla strada giusta per affrontare la sfida del cambiamento climatico con un protocollo internazionale che segua un nuovo modello di sviluppo sostenibile, durevole e vantaggioso per tutti.

La COP21 acronimo per “21°Conferenza delle Parti”, si svolgerà alla presenza di leader politici, amministratori delegati, dirigenti, rappresentanti di comuni, regioni e nazioni e investitori ed esperti del settore per condividere idee e accelerare soluzioni innovative per affrontare il cambiamento climatico.

Il programma sarà disponibile tra pochi giorni. Per partecipare dalla COP21 o per ricevere gli atti dell’evento si prega di scrivere a:
[email protected]
 

Instagram
condividi su

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti