Newsletter

La cerimonia Stefano Mancuso vince «Le pagine della terra» il concorso «green» visione del mondo. Una visione che veda l'ambiente, la tutela degli alberi, del mare, delle montagne, degli animali e del nostro stesso modo di vivere al centro della costruzione delle storie e dei contenuti letterari». Aggiunge Slepoj: «I premi letterari sono sempre un valore aggiunto perché promuovono la lettura, la coscienza, l'informazione e la conoscenza. Questo è un premio letterario specifico e non settoriale che riguarda la narrazione del rapporto che l'uomo ha con la natura e le sue storie». Il premio in denaro, consegnato a Venezia in occasione del gala con concerto, è stato assegnato dalla giuria presieduta dal regista Enrico Vanzina e Ermete Realacci, nella doppia veste di presidente della Fondazione Symbola e presidente onorario di Legambiente. Completano la giuria Marco Cappelletto, Gaetano Cappelli, Paolo Cognetti, Barbara Degani, Marco Frittella, Rosalba Giugni, Giovanni Grasso, Laura Lega, Antonio Pietro Marzo, Vincenzo Pepe, Paolo Possarnai, Gennaro Sangiuliano e Mario Tozzi. T n premio letterario dedicato alle tematiche ambientali, ecologiche e della sostenibilità. Si è svolta domenica, alla Fenice, la cerimonia conclusiva di «Le pagine della terra», concorso narrativo green, fondato dal maestro tintore Claudio Cutuli e dalla psicologa Vera Slepoj. Dopo una selezione tra 16 partecipanti, sul gradino più alto del podio è salito il libro La pianta del mondo del botanico e fondatore della neurobiologla vegetale Stefano Mancuso (Laterza), una serie di racconti che partono da un semplice presupposto: all'inizio di ogni storia è inquadrata una pianta. Rispettivamente al secondo e al terzo posto Se l'acqua ride di Paolo Malaguti (Einaudi) e La casa del cedro di Monica Pais (Longanesi). Una menzione speciale è stata riservata a Le regole del cammino di Antonio Polito (Marsilio). Ispirato ai valori della natura e dell'ecologia, il premio «nasce per Insieme Vera Slepoj con Claudio Cutuli, fondatori del concorso «Le pagine della terra» sensibilizzare e promuovere la tutela dell'ambiente, oggi tra le prime sfide mondiali dei cittadini e dei governi spiega Cutuli Il premio, infatti, si pone l'obiettivo di mettere lo scrittore e l'opera letteraria, il romanzo, all'apice di un contenuto fortemente educativo e in grado, come tutti i romanzi letterari, di poter modificare la Marianna Peluso

CONTINUA A LEGGERE
Stefano Mancuso vince "Le pagine della terra" il concorso "green" - Marianna Peluso | Corriere della Sera

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Sei interessato ai temi della sostenibilità, innovazione e cultura? Iscriviti al sito di Fondazione Symbola e scopri i vantaggi. Potresti avere accesso a risorse esclusive quali rapporti, studi e documenti che Symbola pubblica periodicamente su argomenti legati alla qualità e alle eccellenze italiane. Inoltre, potresti avere la possibilità di entrare in contatto con una comunità di professionisti, aziende, enti e istituzioni che condividono valori e obiettivi legati alla sostenibilità e all’innovazione.


Non perderti la newsletter della Fondazione per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi, come rapporti, articoli di approfondimento e interviste con esperti, direttamente nella tua casella di posta. Resta informato sugli eventi e le conferenze organizzate da Symbola in collaborazione con altre organizzazioni, istituzioni e aziende. Uno strumento prezioso per mantenersi informati e connessi su un modello di sviluppo sostenibile e di qualità.


Aderisci al Manifesto di Assisi per essere parte di un movimento significativo che lavora per un futuro più sostenibile e responsabile, contribuendo attivamente al benessere sociale, economico e ambientale. Una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per questo più capaci di futuro.

Devi accedere per poter salvare i contenuti