Newsletter

Promuovere il passaggio verso un'economia a basse emissioni di carbonio attraverso lo scambio di buone pratiche e quindi consentendo la collaborazione interregionale: questo l'obiettivo di GRESS, acronimo che significa Green Start up Support, progetto interregionale finanziato con fondi strutturali europei, che supporta le nuove imprese che decidono di avviare attività imprenditoriali nel settore ambientale. Le attività economiche nel settore ambientale rappresentano infatti, secondo molti esperti e studiosi, il futuro dell'economia, al punto che quelle dei Paesi più importanti al mondo stanno investendo massicciamente nelle attività green, consapevoli che solo in questo modo riusciranno a contrastare il cambiamento climatico e a garantire lo sviluppo equilibrato e sostenibile della società.

In Europa l'investimento nell'economia verde rappresenta addirittura la chiave di volta in grado di garantire innovazione, stabilità economica, prospettive di benessere duraturo, e questo è sostanzialmente il compito strategico assegnato al Green Deal della Commissione Europea. "Gress - spiega Marino Cavallo, responsabile del progetto per la Città metropolitana di Bologna - cerca di contribuire a questi ambiziosi obiettivi creando una rete di collaborazioni tra territori europei impegnati nella promozione e nel supporto alle start up green, ovvero alle nuove imprese che intravedono la possibilità di sviluppare prodotti e servizi nel campo dell'ambiente e della sostenibilità, oppure supportando imprese esistenti nella riprogettazione dei processi produttivi rendendoli più ecologici e con minore impatto sull'ambiente".

Instagram
condividi su
CONTINUA A LEGGERE
Verso un'economia green grazie allo scambio di buone pratiche: Bologna riparte dalle nuove imprese | Sara Ficocelli | La Repubblica

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti