Newsletter

Sarà Milano ad ospitare il 19 e 20 maggio la prima tappa di ArtLab 16 - Territori, Cultura, Innovazione la piattaforma indipendente e cross-settoriale orientata all’innovazione delle pratiche e delle politiche culturali. Grazie alla collaborazione con BASE Milano – il nuovo hub creativo, da poco inaugurato negli storici spazi dell’ex Ansaldo in via Bergognone 34 - ArtLab trova il proprio habitat naturale in un luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisione su progetti e tematiche legati alle industrie creative. Proprio qui, non a caso, professionisti, operatori culturali, istituzioni e organizzazioni internazionali si confronteranno sull'analisi di esperienze, su idee e progetti di offerta e gestione culturale.

In programma incontri, seminari, tavoli di lavoro, workshop e momenti di formazione per discutere e confrontarsi su alcune delle principali tematiche riguardanti le imprese culturali e creative. Si partirà dal tema della valutazione degli impatti, non solo economici ma anche sociali, per comprendere lo straordinario valore aggiunto che le imprese culturali e creative sono in grado di generare. In un contesto di crisi, dove il contributo pubblico alla cultura si è notevolmente ridotto, il tema della sostenibilità è centrale: per questo alcuni degli incontri analizzeranno le opportunità di finanziamento alternativo e i programmi per lo sviluppo delle imprese culturali e creative, mettendo in evidenza quelle che sono le principali opportunità a loro dedicate sui mercati globali. ArtLab 16 Milano sarà infine un'occasione per parlare delle intersezioni tra mondo del digitale e imprese culturali; numerosi gli esempi innovativi che verranno presi in analisi: dai progetti digitali che stanno cambiando il mondo museale passando per il gaming e la realtà aumentata, fino alle tecnologie per la promozione della lettura. Il programma e la sostenibilità di ArtLab 16 sono frutto dell'ampia rete dei partner pubblici e privati - nazionali ed europei - che hanno aderito all'iniziativa.

ArtLab 16 è un progetto della Fondazione Fitzcarraldo. Giunto all'undicesima edizione, nel 2016 rinnova il proprio format per percorrere l’Italia dal Nord al Sud in quattro tappe.
Oltre all'appuntamento di Milano (19 e 20 maggio), l'evento toccherà varie città:

Lecce, 30 giugno - 1 luglio 2016
Macerata, 5 luglio 2016 con un evento ospitato all'interno del Festival della Soft Economy, organizzato da Fondazione Symbola
Mantova, 29 - 30 settembre, 1 ottobre 2016

ArtLab 16 è un progetto di Fondazione Fitzcarraldo

Patrocinato da:
ACRI, ANCI, MiBACT
Regione Lombardia
Comune di Lecce, Comune di Mantova, Comune di Milano

Main partner: Fondazione Cariplo

Partner: Ambasciata e Consolato Generale del Regno dei Paesi Bassi, Banca Prossima, BASE Milano – un progetto di Arci Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube³ -, British Council, CheFare, Cofidi.it, Compagnia di San Paolo, Fondazione con il Sud, Fondazione Symbola, Fondazione Unipolis, Giornale delle Fondazioni, ICS - Istituto per il Credito Sportivo, IMQF, Media Deals, Peacefulfish, Pantacon.

In collaborazione con: ENCATC, European Creative Business Network, #Fatti di Cultura, Linecheck.

Informazioni
ArtLab 16 è gratuito e accessibile negli spazi e nei contenuti.

Per maggiori informazioni:
ArtLab 16
artlab.fitzcarraldo.it 

Iscrizioni all'evento di Milano qui
Facebook
Hashtag: #artlab16

Scarica il comunicato stampa in PDF
Scarica il comunicato stampa in PDF

scelti per te

Il 93% delle produzioni tipiche nazionali che si consumano nasce nei comuni italiani con meno di cinquemila abitanti, un patrimonio di gusto e biodiversità che fa da traino anche al turismo, con 2 italiani su 3 (65%) tra coloro che andranno in vacanza che visiteranno un borgo nell’estate 2024, secondo Ixe’. È quanto emerge dallo studio Coldiretti/Symbola su “Piccoli comuni e tipicità”. Il rapporto vuole raccontare un patrimonio enogastronomico del Paese custodito fuori dai tradizionali circuiti turistici, valorizzato e promosso grazie alla legge n.158/17, a prima firma Realacci, con misure per la valorizzazione dei Piccoli Comuni.

Il rapporto analizza e racconta i fattori più significativi della competitività del nostro Paese, con particolare attenzione verso gli aspetti che non vengono colti dagli indicatori economici più diffusi, sottolineando l’importanza della collaborazione per le imprese. La coesione migliora il legame e il radicamento nelle comunità e nei territori, accresce il senso di appartenenza e soddisfazione di vita dei dipendenti, il coinvolgimento e il dialogo con i clienti.

Al via da oggi fino al 14 giugno la campagna di comunicazione e la mostra “Artigianato, cuore del made in Italy”, presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, promossa da Fondazione Symbola, Confartigianato, CNA, Casartigiani. La mostra è stata inaugurata alla presenza del ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso. Hanno partecipato all’opening Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola; Marco Granelli, presidente Confartigianato; Dario Costantini, presidente CNA; Giacomo Basso, presidente Casartigiani; Vincenzo Mamoli, segretario Generale Confartigianato; Otello Gregorini, segretario Generale CNA; Pier Paolo De Angelis, direttore generale Casartigiani. La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20. Un racconto in 22 tavole che racconta come l’artigianato rappresenti una infrastruttura che alimenta le produzioni del made in Italy e l’idea di qualità italiana nel mondo.

Il rapporto ci porta alla scoperta delle oltre 250 specie di alberi monumentali che popolano il Paese, che mostra inoltre una speciale relazione tra i piccoli comuni e i monumenti italiani, raccolti in un censimento in continua crescita grazie al lavoro del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste. Su un totale di 4.287 alberi monumentali individuati ad aprile 2024 sul territorio italiano, 2.107 si trovano nei piccoli comuni. Sono inoltre 1.548 i comuni italiani con almeno un albero monumentale, di questi 962 sono piccoli comuni. Guardando allo specifico delle regioni, il primato per numero totale di alberi monumentali spetta al Friuli-Venezia Giulia, con 454 monumenti verdi, di cui quasi la metà, 209, nei piccoli comuni.

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Sei interessato ai temi della sostenibilità, innovazione e cultura? Iscriviti al sito di Fondazione Symbola e scopri i vantaggi. Potresti avere accesso a risorse esclusive quali rapporti, studi e documenti che Symbola pubblica periodicamente su argomenti legati alla qualità e alle eccellenze italiane. Inoltre, potresti avere la possibilità di entrare in contatto con una comunità di professionisti, aziende, enti e istituzioni che condividono valori e obiettivi legati alla sostenibilità e all’innovazione.


Non perderti la newsletter della Fondazione per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi, come rapporti, articoli di approfondimento e interviste con esperti, direttamente nella tua casella di posta. Resta informato sugli eventi e le conferenze organizzate da Symbola in collaborazione con altre organizzazioni, istituzioni e aziende. Uno strumento prezioso per mantenersi informati e connessi su un modello di sviluppo sostenibile e di qualità.


Aderisci al Manifesto di Assisi per essere parte di un movimento significativo che lavora per un futuro più sostenibile e responsabile, contribuendo attivamente al benessere sociale, economico e ambientale. Una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per questo più capaci di futuro.

Devi accedere per poter salvare i contenuti