Newsletter

Roma, 14 aprile 2010. E’ stato presentato questa mattina presso la sede dell’Istituto Treccani a Roma, WeThink il primo rivoluzionario spazio virtuale dove i Think Tank, i Centri Studi, le Fondazioni Culturali e gli Istituti di Ricerca più rappresentativi si confrontano tra loro e con la società civile in modo aperto e trasversale su temi di interesse strategico per il Paese, in una prospettiva internazionale. WeThink è ideato dall’Associazione ItaliaCamp, in collaborazione con Democratica, Farefuturo, ItaliaFutura, Italianieuropei, Magna Carta, Symbola; con Civita, Eccom, Federculture, Fitzcarraldo, Fondazione Rosselli e con Svimez.

“WeThink nasce dai giovani promotori di ItaliaCamp – ha spiegato Pier Luigi Celli, Presidente dell’omonima Associazione - che con questo innovativo progetto hanno dimostrato che è possibile convogliare in un unico luogo virtuale il patrimonio conoscitivo di soggetti caratterizzati da realtà ed esperienze diverse, alimentare un dibattito trasparente e costruttivo, condividere le conoscenze per riuscire a trovare soluzioni a problemi che stanno a cuore a chi sta a cuore il nostro Paese”.

Il progetto, online da oggi, è stato pensato per mettere a sistema le posizioni dei vari players di progetto sulle tematiche focali dell’agenda politca del Paese. “ItaliaCamp, assieme alla preziosa collaborazione dei nostri partner – ha detto Fabrizio Sammarco, vicepresidente esecutivo ItaliaCamp – intende accorciare la distanza tra la società civile e le istituzioni pubbliche affinchè queste ultime superino l'infinita emergenza quotidiana che troppo spesso guida le loro decisioni. Un modo nuovo di agire e pensare, per far sì che certe idee possano realmente accadere nel nostro Paese."

“Il primo argomento di confronto prescelto che animerà il portale – ha concluso Patrizio Caligiuri coordinatore di WeThink – è quello delle nuove generazioni e della condizione giovanile, in un’ottica non rivolta al passato o permeata da uno spirito pessimista, ma che invece si sforzi di vedere la ‘first generation’ come generazione in grado di rimettere in moto il Paese con ambizioni e progetti collettivi”.

Per le relazioni con la stampa
Francesca Buttara: [email protected] - 328.8181249
Gaia Marcorelli: [email protected] - 333.7539688
 

scelti per te

ricerche correlate

ISCRIZIONE

Devi accedere per poter salvare i contenuti