La Ricerca evidenzia come la regione sia protagonista di una transizione da un’economia industriale tradizionale a una sostenibile e innovativa, grazie anche al contributo di un crescente numero di imprese creative. Una tendenze, questa, confermata anche da precedenti lavori curati da Fondazione Symbola e Unioncamere. I risultati del primo rapporto sull’industria culturale vedono infatti la regione Marche, la Provincia di Pesaro-Urbino e la Provincia di Macerata posizionarsi rispettivamente al secondo, al quarto e al decimo posto nella classifica delle regioni e delle provincie per incidenza percentuale del valore aggiunto del sistema produttivo culturale, grazie soprattutto agli investimenti delle imprese del made in italy. Nell’ultimo rapporto Greenitaly, le Marche si distinguono, rispetto ad altre aree del Paese, per una maggiore attenzione delle proprie aziende a rendere ecosostenibile il prodotto o il servizio offerto. Dati che dimostrano l’inscindibile legame fra produzione, innovazione sostenibile e creatività, fra ecologia e bellezza: il rilancio del sistema industriale marchigiano passa da qui.

Ricerche

Made in Italy, Società & Territorio

Inserisci l'indirizzo email in cui vuoi ricevere le newsletter

Devi accedere per poter salvare i contenuti